integratore alimentare cinese

Allarme integratore dalla Cina

38

L’ennesimo allarme sugli integratori stranieri, in particolare provenienti dalla Cina, ci dà l’occasione di riflettere sull’importanza di acquistare solamente prodotti di alta qualità, sicuri e garantiti. L’allarme questa volta arriva direttamente dalle autorità spagnole che hanno segnalato la presenza in circolo di un integratore alimentare che è prodotto in Cina e che, dall’etichetta, sostiene di contenere solo sostanze vegetali. In realtà esso contiene anche delle sostanze come tadalafil e sildenafil, che però non sono dichiarate. Il prodotto è ‘Volfort’, proviene dalla Cina, e quindi contiene sostanze attive con funzione farmacologia che non vengono però dichiarate sull’etichetta. In particolare, il sildenafil è il principio attivo che si utilizza nel viagra e il tadalafil viene usato per trattare e curare le disfunzioni erettili.
Il prodotto contiene quindi ingredienti che sono a tutti gli effetti principi attivi di farmaci, non dichiarati.

L’integratore in questione, sempre secondo il ministero della salute spagnolo, viene venduto soprattutto via web, e questo potrebbe far sì che sia ancora più diffuso. L’avviso di sicurezza è stato diramato dal ministero della salute ed ovviamente, stante il fatto che questo prodotto viene venduto anche sul web, riguarda potenzialmente anche l’Italia.

Si tratta di un integratore in pillole, con lotto AF151219, che viene importato dalla Cina in Europa dall’azienda Eugenio Rodrigo Trujillo-Spain, Avd. José Miguel Galván Bello, 6, Edf. Magallanes 1-30, 38612 El Médano (Santa Cruz de Tenerife). La questione riguarda, ancora una volta, il tema della sicurezza quando si acquistano integratori.




Meglio rivolgersi sempre a integratori prodotti all’interno dello spazio europeo e sottoposti quindi ad una ferrea regolamentazione per quello che riguarda gli ingredienti e la trasparenza verso il consumatore, per maggiori informazioni circa le regolamentazioni eurepee è possibile visitare il sito salutebenesserediete.it, cosa che invece non è avvenuta in questo caso. La sicurezza e la salute sono di fondamentale importanza e non bisogna mai scendere a compromessi. 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *