Come attirare le persone al tuo stand con le stazioni di ricarica per device, computer e smartphone

24

Partecipare ad una fiera costituisce una preziosa opportunità di business, per coglierla bisogna però giocare al meglio, investendo sulle cose e giuste e seguendo le linee guida di una corretta strategia di marketing.

Facciamo un po’ di chiarezza.

L’obiettivo primario di un espositore, giunto in fiera per presentare la sua impresa, è quello di raggiungere quante più persone possibili e di esporre il proprio operato su larga scala.

Chiaramente il fine ultimo è quello di incrementare le vendite e di far guadagnare all’attività esposta nuovi contatti e la fama di cui ha bisogno.

A dirsi non è sembra poi così difficile, ma come bisogna fare a tradurre questo progetto in realtà?

E perché per molti espositore è così difficile raggiungere l’obiettivo?

Può capitare infatti di sentirsi insoddisfatti anche dopo un evento fieristico di grande portata, questo accade, il più delle volte, perché si è arrivati in fiera impreparati e sprovvisti di qualsivoglia strategia.

Oggi vogliamo evitarti lo stesso errore e per questo abbiamo deciso di lasciarti, nelle righe che seguono, una pratica guida per avere successo durante una fiera.

Per vincere ti serviranno ovviamente degli strumenti, come per ogni battaglia che si rispetti.

Ma tranquillo, la sola presenza in fiera ti ripagherà in guadagni e pubblicità.

Una perfetta strategia

Per arrivare alla costruzione di una perfetta strategia bisogna affinare l’intuito e ovviamente ingegnarsi un po’, la difficoltà primaria, per un espositore in fiera, è quello di convincere il passante a fermarsi; a dedicare al consulente e alla sua offerta cinque minuti del suo tempo.

In “The Wolf of Wall Street”, celebre film di Scorsese, Leonardo Di Caprio ci illustra perfettamente le logiche che regolano le tecniche di vendita: per vendere una penna, devi instillare nel tuo consumatore il bisogno di scrivere.

Cosa potrebbe portare le persone a fermarsi al tuo stand fieristico?

Oggi il più grande incentivo è rappresentato dalla tecnologia, dai social media e dalla rete, per questo una buona idea potrebbe essere quella di includere all’interno del tuo allestimento stazioni di ricarica per device, computer e smartphone.

I vantaggi offerte dalle stazioni di ricarica per device

Rispetto ai tanti impiegati messi alla prova da Di Caprio con il trucchetto della penna, tu sei agevolato: il bisogno c’è già, dovrai occuparti di avere la soluzione.

L’idea di restare senza connessione e senza cellulare per più di un’ora è oggi considerato terrificante: per molti, specie per i professionisti che lavorano con internet, è come brancolare nel buio, restare in black out.

Uno stand fieristico che offra stazioni di ricarica si è quindi già garantito un enorme successo, grazie all’affluenza che sicuramente genererà.

Gli strumenti da poter portare in fiera

Sono molti i dispositivi da poter portare in fiera, sul mercato se ne trovano di diversi. Una scelta pratica potrebbe essere quella di integrare una stazione di ricarica multidispositivo, cioè con più di una porta di accesso USB.

Un’idea davvero innovativa è invece quella di ricreare all’interno del tuo allestimento un piccolo internet point, in cui cliente può facilmente trovare ristoro.

Ovviamente non ci si deve affidare al caso e pensare che bastino un paio di caricatori per fare la differenza, tutto il progetto dell’allestimento deve essere pensato con obiettivi specifici, mixando funzionalità ed estetica in modo strategico perché una soluzione semplice possa diventare ad alto impatto e aiuti a raggiungere gli obiettivi.

In questo caso è sempre bene affidarsi ad un allestitore professionista.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *