impianto antenna tv

Come fare l’impianto antenna tv

54

Ad oggi, praticamente tutte le famiglie possiedono ormai una Tv all’interno della propria casa, anche più di una. La media stimata è di solito due/tre TV per casa. Con essa ci si può svagarsi nel tempo libero ed anche tenersi sempre aggiornati sulle notizie in Italia e di tutto il mondo. Proprio per questo, le Tv sono state col tempo sempre più migliorate, prima aumentando le dimensioni dello schermo e riducendo la larghezza, e poi migliorando la risoluzione in pixel.

Montare una televisione nella propria abitazione non è particolarmente difficile, anzi spesso è un’operazione svolta direttamente dai proprietari, ma bisogna però prestare attenzione ad alcuni aspetti, in particolare all’impianto d’antenna. Scopriamo quindi come fare correttamente in impianto antenna Tv per la televisione.

Come installare un impianto antenna TV

Per prima cosa, è necessario reperire il materiale, quindi la televisione stessa, il filo dell’antenna, eventuali prese o prolunghe, cacciaviti ecc.
Il primo step da fare è scegliere il luogo giusto dove posizionare l’antenna o la parabola. Di solito si fa o fuori al balcone o sul tetto, se si ha un accesso personale ad esso. L’installazione richiede ovviamente delle viti per il fissaggio ed altro. Se si ha difficoltà visto la posizione scomoda ti consiglio di chiamare un esperto antennista. A Milano ci sono servizi specifici, come quello di Antennista Milano.

I successivi step sono molto facili, in quanto si dovrà collegare la televisione alla presa della corrente, tramite il cavo d’alimentazione in dotazione, e successivamente collegare il cavo dell’antenna all’apposita uscita, di forma rotonda generalmente. I fili non sono molto lunghi, e specialmente per raggiungere luoghi lontani si rende necessario il passaggio con prolungamenti all’interno dei corrugati, quindi dentro al muro. Solo così si riuscirà a fornire la visione dell’antenna a tutte le televisioni nell’abitazione.

Il passaggio dei fili può risultare un po’ scomodo, soprattutto se c’è poco spazio all’interno dei corrugati. In questo caso, è conveniente farsi dare una mano da qualcuno o chiamare una persona specializzata in tali lavori. Dopo aver fatto tutto ciò, basterà settare la televisione, quindi impostare il paese di residenza, l’Italia, e iniziare la ricerca dei canali. Quest’ultima conviene ripeterla periodicamente o farla svolgere quando la TV è in standby per avere sempre i canali a disposizione, anche quando cambiano recentemente frequenza, aspetto che avviene spesso.

È importante dire che, oltre a vedere i canali del digitale, è possibile anche creare un impianto con una parabola, leggermente più complesso e costoso, ma usufruire di tutti i canali satellitari, quindi anche quelli di altri Paesi nel mondo. Per chi è appassionato di notizie estere o semplicemente vuole vedere altro rispetto ai classici programmi mandati in onda in Italia, la parabola è sicuramente una scelta da non sottovalutare.

Per concludere, quindi, installare un impianto TV non è particolarmente complicato, specialmente se il luogo dove posizionare l’antenna o la parabola è comodo. Ovviamente, farsi dare una mano da qualcuno è sempre consigliato.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *