pulire motore esterno condizionatore

Come pulire il condizionatore esterno

87

L’impianto di climatizzazione della propria casa è di fondamentale importanza, soprattutto in periodi molto freddi o molto caldi, nei quali avere un abbassamento dell’umidità nell’ambiente domestico o più semplicemente un innalzamento o abbassamento della temperatura interna può fare la differenza tra vivere la casa in totale comfort o al contrario, trovarsi a disagio.
Di conseguenza è necessaria una buona manutenzione non soltanto dell’unità interna del climatizzatore bensì bisogna anche dedicarsi alla pulizia del climatizzatore esterno, altrettanto importante.
In questo articolo, scritto in base alle indicazioni fornite dagli esperti di Idraulico Milano, si parlerà di come effettuare la pulizia della parte esterna del condizionatore.

Pulizia unità esterna condizionatore: come si effettua

La pulizia del condizionatore esterno è un’attività tanto importante quanto trascurata, e di conseguenza va eseguita almeno ogni 6 mesi, togliendo polveri e sporcizia sedimentati all’interno dell’unità e che potrebbero inficiare il corretto funzionamento di quello che è il motore di tutto il sistema di condizionamento.
Per pulire l’unità esterna del condizionatore la prima cosa da fare è staccare la corrente rimuovere la griglia protettiva posta sul lato, utilizzando un cacciaviti o semplicemente con le mani, se il tipo di attacco lo permette.
Successivamente bisogna rimuovere, con un tubo dell’acqua a getto sottile e ad alta pressione o con un compressore, tutta quanta la sporcizia presente negli elementi del climatizzatore esterno, quali ventola e radiatore.
Una volta fatto questo, si deve asciugare e rimontare correttamente la protezione.

Pulizia climatizzatore: chiama un esperto

Se non sei pratico e temi che una tua mossa possa pregiudicare il corretto funzionamento dell’apparecchiatura, il consiglio è quello di rivolgerti ad un servizio di supporto tecnico a domicilio, grazie al quale otterrai un intervento di manutenzione effettuato a regola d’arte sul tuo impianto di condizionamento. In ogni caso, per quanto riguarda questo singolo intervento, faresti bene a provare l’intervento in autonomia, essendo abbastanza semplice da eseguire.

Conosci i condizionatori smart wifi? Leggi ora l’articolo dedicato ai condizionatori smart wifi




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *