nuova autocertificazione

Da oggi una nuova autocertificazione per gli spostamenti

112

MODULO AGGIORNATO AL 27/03/2020

Coronavirus: da oggi entra in vigore la nuova autocertificazione, un modello le cui modifiche sono state introdotte a seguito della scoperta di cittadini che, seppur in quarantena per il Coronavirus, uscivano di casa. Il nuovo modulo per l’autocertificazione è disponibile sul sito del Ministero dell’Interno e, come il precedente, verrà controfirmato dalle forze dell’ordine al momento del controllo. Come detto, ai quattro punti da dichiarare della precedente autocertificazione se ne aggiunge un quinto, ovvero il fatto di non essere soggetto agli obblighi previsti per chi è positivo al Coronavirus e per chi è entrato in contatto con una persona positiva, ovvero la quarantena. Il modello è disponibile per tutti i cittadini sul sito del Ministero dell’Interno, va compilato prima di uscire e controfirmato al momento del controllo da parte delle forze dell’ordine, che accerteranno l’identità del cittadino. Si tratta di una misura presa per evitare alla popolazione di allegare ogni volta copia dei documenti all’autocertificazione. Anche in questo caso, inoltre, come per le dichiarazioni della certificazione precedente, ogni affermazione sarà verificata a posteriori dalle forze dell’ordine.

L’invito alla cittadinanza: non uscire di casa

Chi è in quarantena ha il divieto assoluto di uscire di casa, ma anche chi non è affetto da Coronavirus è invitato a limitare gli spostamenti alle situazioni di estrema necessità. Si tratta di una misura resasi necessaria a seguito della scoperta di cittadini affetti da Covid 19 che avevano violato la quarantena, nonostante la pena di 12 anni di carcere che spetta a chi compie concorso colposo in epidemia. Per dare un’idea delle denunce, in soli 5 giorni di controlli hanno riguardato ben 27.500 persone su oltre 665.000 fermate e 1.100 esercizi commerciali. In questo caso il reato è stato il non rispettare le misure previste per le chiusure e quelle sulla distanza di sicurezza.

Clicca qui per scaricare il nuovo modulo

MODULO AGGIORNATO AL 27/03/2020




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *