I Ciclamini, i grandi protagonisti dell’autunno

31

Simbolo di rinascita ed energia, regalato ideale per esprimere la propria stima verso una persona che ha ottenuto un grande risultato. Questa pianta coloratissima, dona tinge di bellissime cromie una stagione grigia come quella invernale. Già in autunno gli ordini sui siti di vendita fiori online aumentano sempre di più, mantenendosi costanti fino alla tarda primavera.

 

Caratteristiche dei ciclamini

 

Questa tipologia di piante può raggiungere anche i 20 cm di altezza, proponendo dei fiori dai bellissimi colori sgargianti ed un profumo davvero gradevole.

Nonostante alcune varietà di ciclamini che nascono in alta quota resistano a temperature molto al di sotto dello zero, questi fiori nascono e si sviluppano in un clima caldo e temperato.

 

Le foglie si presentano a forma di cuore, hanno un colore verde caratterizzato da una striatura bianca. Il contorno può presentarsi sia liscio che contornato mentre i petali si dispongono a forma di calice, i colori variano dal bianco, al rosso, al viola e al lilla.

 

Perché piantare i ciclamini?

 

Ѐ una pianta che cresce anche spontaneamente dove il substrato è ricco di humus. Non necessita di esposizione diretta al sole ed è per questo che lo si può trovare nei boschi ed è ottimo per la decorazione degli interni.

Hanno delle dimensioni ridotte: un’altezza di circa 30-40 cm per varietà normali e 10-15 cm per quelle più piccole. Questa loro versatilità li rende adatti per la decorazione dei giardini ma anche per il soggiorno di casa.

 

Oltre alle dimensioni, il vantaggio più grosso sta nei costi contenuti, nella durata della vita delle piante che può arrivare anche a 4-5 anni e nella florida fioritura che può generare anche una quarantina di fiori in due mesi.

 

Come coltivare i ciclamini?

 

Il ciclamino necessita di un terriccio leggero e poroso che garantisca un ottimo drenaggio per evitare il ristagno. Preferibilmente leggermente basico.

 

Per quanto riguarda l’irrigazione, deve essere fornita l’acqua solo quando la superfice del substrato è asciutta, aumentandone le quantità durante la fioritura. Per quanto riguarda la concimazione, bisogna cominciare ad applicare del concime liquido per piante fiorite da interni quando i boccioli iniziano ad ingrossarsi. Sospendere durante l’estate.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *