Il congelatore: un aiuto inaspettato per il risparmio

208

Forse non tutti sanno che il congelatore può essere un valido aiuto per il risparmio di tutti i giorni. Non c’è infatti mezzo migliore per conservare avanzi e pietanze che altrimenti andrebbero a male.

Riponendoli nel freezer invece, avrai sempre a portata di mano qualcosa da mettere sulla tavola, e non dovrai far altro che tirarli fuori e scongelarli.

Fare un uso “strategico” del congelatore quindi, ti porterà un grande risparmio non solo in termini di denaro, ma anche di tempo. Inoltre si consiglia sempre una pulizia adeguata di questi spazi per non dover poi chiamare un idraulico.

Basterà seguire alcuni piccoli accorgimenti che in qualche modo ti rivoluzioneranno l’uso che fai di questo elettrodomestico, e di conseguenza la vita di tutti i giorni.

Ecco quindi alcuni consigli che ti aiuteranno a risparmiare con il tuo congelatore.

Risparmio con il congelatore: non tutto si può congelare

Abbiamo appena detto che il congelatore è un’immensa fonte di risparmio, perché può conservare cibi e pietanze, aiutandoti a ridurre notevolmente gli sprechi e facendoti fare economia in cucina.

 Il congelatore: un aiuto inaspettato per il risparmio

C’è però una piccola premessa da fare: non tutti i cibi possono essere congelati.

Alcuni alimenti infatti, posseggono caratteristiche incompatibili con il metodo di conservazione in questione, e in particolare parliamo di quelli ricchi d’acqua e grassi.

Una volta scongelati infatti, questi cibi perdono consistenza e sapore.

Quindi sarebbe meglio evitare di congelare quelle verdure a foglia larga come l’insalata, e anche pomodori e cetrioli, perché sono composti prevalentemente d’acqua.

Si sconsiglia di congelare anche la frutta, in particolar modo anguria, melone, mela e uva, ma soprattutto quelle cose che sono a base di latte.

Yogurt, formaggi freschi, panna e quasi tutto ciò che deriva dal latte, ha una composizione fatta prevalentemente di grassi e acqua, ed una volta congelati perdono inevitabilmente gusto.

Inoltre, anche le uova e ciò che ne può derivare (come per esempio le salse) non vanno molto d’accordo con il congelatore, quindi il consiglio è quello di consumare questi cibi freschi.

Risparmio con il congelatore: cosa invece si può congelare

 Il congelatore: un aiuto inaspettato per il risparmioSicuramente tra le cose che puoi riporre nel congelatore per il tuo risparmio ci sono le verdure di stagione.

Può capitare che ne compri in gran quantità, e allora non c’è niente di meglio che congelarle per utilizzarle poi all’occorrenza.

Ti basterà lavarle bene e sbollentarle leggermente, tagliarle poi a pezzettini e infine riporle nei contenitori.

Una volta messe in congelatore saranno sempre a portata di mano per una cena veloce e gustosa.

Un altro alimento adatto alla conservazione in freezer è la carne, che può essere congelata sia cruda che cotta.

Nel primo caso si consiglia di separare le fette con fogli di plastica in modo che sia poi più facile separarli.

Per quanto riguarda il pesce invece, bisogna assicurarsi che sia freschissimo e soprattutto ben pulito prima di congelarlo.

Il pane è un altro ottimo alimento da poter congelare, e se lo farai scongelare a temperatura ambiente per un paio d’ore, manterrà la sua fragranza senza problemi.

L’ultimo consiglio è quello di conservare in cubetti di ghiaccio il soffritto, il trito e anche il brodo.

In questo modo, quando ne avrai bisogno, saranno a disposizione in pratiche porzioni monodose.

Risparmio con il congelatore: i contenitori e i tempi per la consumazione

 Prima di iniziare la tua crociata per il risparmio con il congelatore, ricordati di fare una bella scorta di contenitori adatti allo scopo.

Li puoi trovare in vetro temperato e in plastica, ma nell’ultimo caso assicurati che siano adatti allo scopo.

I migliori sono quelli da poter usare sia in freezer che nel forno a microonde, così che per scongelare il contenuto dovrai semplicemente tirare fuori il contenitore da un elettrodomestico e riporlo nell’altro.

Ricorda infine i tempi entro cui è consigliabile consumare gli alimenti congelati: 2 mesi per il pane, 3 mesi per la carne, 3 mesi per i latticini, 3-5 mesi per il pesce, 8-10 mesi per frutta e verdura.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *