Il materasso può essere un dispositivo medico?

199

Dormire in modo regolare è il primo passo per avere uno stato fisico e psichico ottimale. Per ottenere questo si ricerca sempre di acquistare un materasso di alta qualità che faccia al nostro caso.

Ci sono diverse tipologie di materassi che si possono trovare in commercio: a molle, in lattice, termosensibile, ecc…

Scegliere il proprio materasso è sempre un compito arduo e spesso ci si perde in un mare di articoli e pubblicità varia. Tutto cambia quando siamo obbligati a scegliere un materasso per problemi di salute e allora siamo costretti a scegliere un materasso che possa alleviare un disturbo o curare una malattia.

Ma il materasso su cui dormiamo, può essere considerato un dispositivo medico? La risposta è “dipende”.

Un materasso comune non deve essere considerato un dispositivo medico perché questo non allevia o cura in nessun modo nessuna malattia. Su questa tipologia di materasso non è neanche possibile usufruire  della detrazione del 19% durante la dichiarazione dei redditi.

I materassi che possono essere considerati dispositivi medici, e quindi soggetti all’obbligo del marchio CE e detraibili fiscalmente, sono quei materassi atti a curare malattie o alleviare sintomi come il decubito.

Per esempio i materassi antidecubito sono realizzati per ridurre la pressione da contatto, mantenere una postura corretta e ridurre le forze da sfregamento.

Per usufruire della detrazione fiscale però non basta acquistare un materasso classificato come dispositivo medico, ma è necessario presentare la prescrizione del medico curante il più dettagliata possibile o un’auto certificazione, la certificazione del produttore e la fattura di acquisto intestata al contribuente a cui si riferisce la spesa.

Un materasso che viene classificato come dispositivo medico e che quindi ha ottenuto il marchio CE, deve essere corredato del fascicolo tecnico che al suo interno contiene la valutazione clinica. La valutazione clinica di un materasso, o in genere di un dispositivo medico, è un documento che raccoglie ed esamina tutti i dati clinici del dispositivo e tutte le informazioni in cui il dispositivo medico verrà impiegato.

Questo documento è diretto ad analizzare tutti i benefici/rischi dal punto di vista clinico. Tale valutazione deve essere aggiornata regolarmente ogni volta che il produttore venga a conoscenza di informazioni che possono modificare la valutazione stessa.

Ecco perché un materasso classificato come dispositivo medico è sottoposto anche ad una vigilanza post-vendita. L’utilizzatore è dovuto a presentare eventuali segnalazioni al proprio venditore che informerà il costruttore e questo dovrà provvedere ad un’analisi approfondita del caso ed aggiornare la suddetta valutazione dei rischi/benefici.

La scelta di un materasso è sempre un momento critico, soprattutto se la scelta deve ricadere appunto su un materasso ortopedico antidecubito.

Foto di Selling of my photos with StockAgencies is not permitted da Pixabay



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *