guerra dei dazi e delle valute

La Guerra dei Dazi e delle Valute fa Aumentare il Prezzo Oro

8

Il ritorno della guerra dei dazi tra Cina e Usa ha di nuovo disseminato paura sui mercati finanziari di tutto il mondo e aumentare il prezzo sulla spinta emotiva degli investitori che si sono buttati su strategie compro oro.
I rapporti tra le due superpotenze sono tornati ad essere particolarmente difficili e le borse di tutto il mondo sono state colpite da ondate di panico.
Molti indici azionari sono andati pesantemente sotto mentre la quotazione oro, come accade sovente in questi casi, è cresciuta andando a superare la soglia tecnica di 1450 dollari l’oncia.
In questo nuovo round le due superpotenze si sono stati scambiati colpi durissimi da una parte e dall’altra, mentre gli Stati Uniti hanno deciso dazi su 300 miliardi di prodotti cinesi, la Cina ha risposto ampliando il fronte dello scontro.




La Cina ha deciso di svalutare direttamente la propria valuta sovrana, sia per arginare gli effetti sia per rappresaglia verso i dazi americani, dando così il via ad una ulteriore guerra delle valute.
La mossa degli Usa è stata giustificata da Trump che accusa la Cina di non aver rispettato le promesse fatte negli accordi che avevano messo fine alla precedente fase della guerra dei dazi, quando sembrava che i cinesi si sarebbero impegnati ad acquistare beni agricoli americani e a tutelare la proprietà intellettuale in vari ambiti.
Nello specifico i nuovi dazi Usa avranno un grande impatto sul settore tecnologico a largo consumo come: cellulari, laptop e tablet per un valore che si aggira sui 90 miliardi di dollari.
Ad essere coinvolto sarà anche il settore dei giocattoli, i quali vengono prodotti in larga maggioranza in Cina anche se commissionati da imprese americane.
Le preoccupazioni dei produttori che commissionano i propri prodotti in Cina si sono inevitabilmente riflesse sui mercati azionari che hanno reagito andando sotto pressione e perdendo vari punti su vari indici azionari.




Una situazione che ha scatenato le strategie difensive compro oro da parte degli investitori di ogni livello determinando un aumento del prezzo oro che non si vedeva dal 2013.
La politica economica americana si è dimostrata l’unica capace di mettere in crisi i progetti di conquista della Cina.
Nonostante le ripercussioni si riflettano su entrambi i contendenti e sul resto del mondo il governo cinese è quello che ha più da perdere visto che gli altri paesi sono destinati a soccombere se non trovano il modo di difendersi dall




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *