Maria Elisabetta Alberti Casellati: l’impegno contro fake news e minacce all’informazione

19

Nella Giornata Mondiale che l’Onu ha istituito per mettere fine alle impunità per crimini contro il giornalismo, Maria Elisabetta Alberti Casellati torna a riflettere sull’importanza della libertà di informazione, irrinunciabile presidio di democrazia.

Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato

“Querele intimidatorie, minacce e intimidazioni”: il messaggio di Maria Elisabetta Alberti Casellati al convegno

“Quando è svolto con rigore e con coraggio, il giornalismo costituisce un presidio irrinunciabile della democrazia stessa e un incredibile strumento di tutela della legalità e di lotta al degrado sociale, politico ed economico”: il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati lo ha ribadito lo scorso 25 ottobre nel messaggio di saluto indirizzato ai partecipanti al convegno ‘Querele intimidatorie, minacce e intimidazioni’, organizzato da Ossigeno per l’Informazione e Ordine dei Giornalisti in occasione della giornata mondiale Onu per mettere fine alle impunità per i crimini contro il giornalismo. “Un prezioso momento di condivisione e di confronto su tematiche di sempre più allarmante attualità” lo ha definito il Presidente del Senato che già più volte, nel corso del suo mandato, si è espressa sul valore della libertà di informazione, anche in contrapposizione a ciò che oggi ne rappresenta una minaccia. Non a caso Maria Elisabetta Alberti Casellati ha sottolineato come anche le Istituzioni abbiano il dovere di “prestare attenzione nell’interesse di un diritto fondamentale quale è quello ad un’informazione libera da ogni forma di condizionamento o di violenza”. Perché “se è dovere del giornalista perseguire con scrupolo e responsabilità la ricerca della verità, è altrettanto sua prerogativa poter svolgere la propria professione in modo pieno e senza limitazione o pregiudizio alcuno”.

Tutelare l’informazione da fake news e altre minacce: l’intervento di Maria Elisabetta Alberti Casellati

Già lo scorso luglio, durante la tradizionale cerimonia del Ventaglio a Palazzo Giustiniani, il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati aveva sottolineato come sia necessario sostenere e supportare l’informazione libera, indispensabile per la democrazia. Un’informazione professionale e di qualità che, per configurarsi come libera, deve essere “plurale, accogliere e dare voce a tutte le sensibilità e a tutte le culture”. E “se i social hanno di fatto creato una piazza virtuale in cui tutti possono avere voce”, mai come oggi l’intermediazione giornalistica rappresenta “l’unico vero strumento dei cittadini per avere la certezza di un contenuto reale, verificato, credibile”. Contro il proliferare di fake news e di video fake, per il Presidente del Senato “tendenze che creano un’autentica preoccupazione”, Maria Elisabetta Alberti Casellati ha evidenziato l’importanza di un intervento delle Istituzioni, che devono impegnarsi nel “dare un contributo, anche di carattere culturale”. E il Senato, in questa prospettiva, è pronto a fare la propria parte, anche attraverso l’organizzazione di “momenti di confronto tra tutti i soggetti coinvolti”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *