news-fiscali-settimana-24-anno-2019

News Fiscali Settimana 24 – Anno 2019

62

Rinviato al 22 Luglio il termine per i Contribuenti che applicano gli ISA

Nelle settimane scorse è stato emanato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con il quale si prevede lo spostamento del versamento delle imposte dal 1 Luglio 2019 (il 30 Giugno 2019 cade di domenica) al 22 Luglio 2019, esclusivamente per i contribuenti che applicano gli ISA.

Nonostante questo probabile slittamento, il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ha inviato una lettera al Ministro Tria nella quale si chiede lo “slittamento” della scadenza originaria non al 22 Luglio, bensì al 30 Settembre 2019. perché, oltre a spiegare al Contribuente il nuovo funzionamento degli ISA con i relativi vantaggi e svantaggi, questi indicatori avranno un impatto sostanziale sulla situazione del Contribuente, soprattutto per quelli che decideranno, come per i vecchi studi di settore, di adeguarsi.

Speriamo che la proroga, se così può chiamarsi, non arrivi come gli anni scorsi, all’ultimo giorno rispetto alla scadenza naturale prevista per il 1 Luglio 2019.

Bonus investimenti pubblicitari: le ultime novità

Il bonus investimenti pubblicitari è una forma di credito d’imposta riconosciuta dallo Stato per agevolare investimenti su stampa periodica e quotidiana. Grazie a questo bonus spetta (in linea teorica) una detrazione pari al 75% dell’investimento incrementale rispetto all’anno precedente. Il bonus è destinato a tutti i Contribuenti (imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali) che effettuano investimenti presso la stampa quotidiana o sulle reti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali.

L’importo della spesa riconosciuto è comprensivo dell’Iva pagata, tranne per le imprese o i lavoratori autonomi che hanno avuto il diritto alla detrazione della fattura di acquisto.

Per poter usufruire di tale beneficio, per l’anno 2019, è obbligatorio presentare una comunicazione per l’accesso al credito d’imposta tra il 1 ed il 31 Marzo 2019 e, successivamente, si deve presentare una dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati, tra il 1 Gennaio ed il 31 Gennaio dell’anno successivo a quello in cui si vuole usufruire del beneficio.

Bonus mobili ed elettrodomestici: cosa fare per inserirli in dichiarazione
Anche quest’anno è possibile usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici. Si tratta di una detrazione fiscale che permette ai Contribuenti proprietari di un immobile (o detentore di un diritto reale di godimento) oggetto di ristrutturazione, di potersi detrarre un importo pari al 50% della spesa sostenuta da ripartire in 10 anni in quote costanti, relativamente all’acquisto di mobili ed elettrodomestici (questi ultimi di classe non inferiore ad A+).

La detrazione fiscale per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici può essere applicata soltanto a condizione che ci sia una ristrutturazione straordinaria sull’immobile, oppure una ristrutturazione ordinaria su parti comuni di edifici residenziali.

Per poter usufruire della detrazione, il Legislatore fiscale ha imposto l’obbligo di conservare diversi documenti, quali:

  • fattura, che deve recare la natura, le quantità e la descrizione dei beni acquistati. In caso di manutenzione straordinaria, la fattura deve essere intestata al proprietario dell’immobile;
  • ricevuta di bonifico o di avvenuta transazione (se il pagamento è avvenuto con carta di credito/debito).

A differenza delle altre detrazioni in cui era vietato al Contribuente il pagamento con strumenti diversi dal bonifico bancario, per usufruire dell’agevolazione fiscale in questione, invece, è previsto che il Contribuente possa pagare o con bonifico bancario, oppure, con mezzi di pagamento elettronici tracciabili (carta di credito/debito). In ogni caso non è ammesso il pagamento con assegno o altri mezzi di pagamento.

L’articolo che hai letto e molti altri sugli adempimenti fiscali sono disponibili presso il sito dello Studio Giannini dove potrai trovare diverse informazioni utili nella sezione news e contattarmi per prendere un appuntamento o richiedere un preventivo.



Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Roma ed al Registro dei Revisori Legali dei Conti, esperto in materia Fiscale, di Amministrazione, Societaria e Revisione aziendale. Per curiosità, dubbi o, semplicemente, richiedere un preventivo per la tua attività, puoi contattarmi attraverso il mio sito web: www.mattiagiannini.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *