oro arabo

Oro Arabo è l’Industria Mineraria la Nuova Fonte di Ricchezza degli Sceicchi

766

Oro arabo ci fa venire in mente i sontuosi gioielli ed oggetti preziosi che sono largamente acquistati nei paesi arabi dai ricchissimi sceicchi che governano questa parte di mondo.
La ricchezza dei paesi arabi è fino a d oggi derivata in larghissima parte dai proventi dello sfruttamento petrolifero che di fatto ha reso questa zona una delle più ricche al mondo.
Nonostante il petrolio abbia garantito una ricchezza enorme ai paesi arabi non è da adesso che i facoltosi imprenditori di questi paesi cercano di crearsi una alternativa.
Una parte dei proventi di questa ricchezza sono stati investiti nella costruzione di città da sogno che attraggono turisti da tutto il mondo alimentando una altro settore che può divenire una fonte di guadagno importante.
Nonostante ciò sostituire gli enormi introiti derivanti dallo sfruttamento petrolifero non è una questione che può essere risolta puntando sul settore turistico.
Un modo di ottenere in prospettiva forti guadagni sta cercando di metterlo in pratica l’Arabia Saudita che ha deciso di favorire una politica mineraria che le permetta di incassare profitti tali da potere essere paragonabili al petrolio.
Il governo saudita si è reso conto di avere potenziali zone di sfruttamento minerario molto importanti.
Al contrario di paesi come l’italia dove non esistono piani di sfruttamento aurifero e dove l’unico oro che si esporta è quello derivante dalle attività come questo compro oro Firenze.
La zona individuata per avere forti potenzialità minerarie non solo per l’oro ma anche per rame e zinco è quella di Medina.
Il governo saudita ha calcolato che questa operazione può sfruttare più di mezzo miliardo di dollari con una importante ricaduta in termini di posti di lavoro, circa 4000 nuovi occupati.
Tale attività garantirebbe il fabbisogno di oro e rame di importanti paesi primo tra tutti l’India dove la richiesta di oro da parte di privati è tra le più alte al mondo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *