Portoni per capannoni e chiusure industriali: l’importanza della giusta chiusura

47

Perché è importante scegliere una buona chiusura industriale?

Le chiusure industriali sono uno degli aspetti fondamentali quando si parla di gestione della logistica di un’azienda.

Un capannone, se dotato della giusta chiusura industriale, gode di numerosi vantaggi e facilitazioni sia per quanto riguarda lo svolgimento delle regolari attività aziendali che in tema sicurezza.

Ogni magazzino ha però le sue personali necessità. In alcuni settori le chiusure devono essere in grado di garantire un alto abbattimento acustico; in altri è fondamentale che non avvengano grandi sbalzi termini causati dall’apertura dei portoni.

Nella maggior parte dei casi è richiesto un portone per capannone in grado di agevolare gli spostamenti di mezzi industriali e operatori di magazzino, evitando che questi ultimi possano intralciarsi tra di loro e scongiurare spiacevoli incidenti.

Analizziamo quali sono i differenti modelli in commercio, soffermandoci sui loro principali vantaggi ed utilizzi.

Quali portoni per capannoni esistono in commercio? Le differenze tra i modelli

Portoni a libro

I portoni a libro sono un classico tra le chiusure industriali non solo di capannoni ma anche di hangar in porti ed aeroporti.

Alcuni magazzini ne fanno uso quando vi è una larghezza ridotta dell’architrave, atri per la loro grande resistenza al vento.

Sono infatti un vero e proprio standard nel settore dei portoni industriali in termini di affidabilità e resistenza; non richiedono un alto grado di manutenzione e spesso sono presenti sul mercato nella versione ad impacco laterale.

Il portone ad impacco laterale segue in genere delle guide montate sia sulla parte superiore che a terra e può essere movimentato o manualmente o attraverso meccanismi automatici, in particolar modo quando si ha a che fare con portoni industriali di grandi dimensioni.

Porte sezionali

Molte realtà industriali optano per le porte sezionali ossia il giusto connubio tra funzionalità ed estetica.

Tra i grandi vantaggi di questa tipologia di portoni per magazzini troviamo l’elevata rapidità di apertura e chiusura, l’estrema silenziosità e l’ingombro ridotto ai lati e in prossimità della porta.

I portoni sezionali si aprono verticalmente e hanno la caratteristica di raggiungere una posizione finale parallela al tetto della struttura.

Si tratta di un grande risparmio di spazio che fa gola in particolar modo a quelle aziende che necessitano ottimizzare qualunque centimetro a disposizione.

Porte avvolgibili

Le porte rapide avvolgibili sono molto utilizzate sia come chiusura industriale di grandi capannoni ma anche per separare sezioni dello stesso magazzino o reparti produttivi differenti.

Sono molto resistenti agli agenti atmosferici e possono vantare la qualità di essere tra i migliori portoni per capannoni.

Le porte rapide e veloci in pvc sono realizzate con un robusto manto in pvc che viene avvolto in un tubo che non richiede alcun sistema di bilanciamento a molla.

Questa soluzione è molto apprezzata anche perché minimizza gli interventi di manutenzione.

Portoni coibentati per magazzini frigoriferi

Una delle ultime evoluzioni in termini di porte industriali sono i portoni coibentati.

Il loro scopo principale è quello di separare zone operative da forti rumori o da intensità termiche che possono arrecare danni alle merci immagazzinate.

Vengono chiamate anche porte frigo e sono adoperate in diversi settori che richiedono una refrigerazione industriale.

Lo spessore dei pannelli permette il corretto funzionamento anche a temperature molto rigide, garantendo una perfetta operatività anche fino a -25°.

Anche a temperature molto basse questi portoni forniscono estrema velocità di risposta, poco rumore e grande sicurezza.

I fattori da tenere in considerazione per la scelta del portone

Quando bisogna scegliere il portone per capannone è fondamentale che venga definito qual è il reale obiettivo che si vuole realizzare.

Ogni portone, infatti, possiede caratteristiche che risolvono problematiche riguardanti attività logistiche delle singole aziende.

È importante, quindi, tenere in considerazioni alcuni tra questi fattori:

  • Sicurezza contro gli infortuni;
  • Sicurezza anti intrusione;
  • Adattabilità al contesto nel quale si vuole installare;
  • Isolamento termico acustico;
  • Materie prime di alta qualità;
  • Facilità d’installazione;
  • Estrema silenziosità;
  • Resistenza agli agenti atmosferici;
  • Ingombro ridotto;
  • Garanzia certificata.

Scegliendo un fornitore che sappia garantire gran parte di questi fattori permetterà di dotare il capannone della giusta chiusura industriale.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *