Trucco permanente: definizione delle sopracciglia a lunga durata

Trucco permanente: definizione delle sopracciglia a lunga durata

193

Il trucco permanente, noto anche come micropigmentazione, è una procedura cosmetica per creare eyeliner, lipliner o definizione delle sopracciglia a lunga durata.

La tecnica può essere utilizzata anche a livello medico (chiamata “micropigmentazione medica”) su un’area della pelle affetta da una condizione di salute. Ad esempio, può essere utilizzato per:

  • creare l’aspetto di un capezzolo per le donne che hanno subito una mastectomia
  • dare l’illusione dei capelli per le persone con perdita di capelli
  • cicatrici mimetiche o aree della pelle colpite da vitiligine

A cosa pensare prima di fare il trucco permanente?

È importante essere assolutamente certi prima di procedere con il trucco permanente Torino.

Limitazioni

Potrebbe sbiadire un po’ ogni anno (alcune persone decidono di pagare un extra per mantenere il look)

Non c’è alcuna garanzia che otterrai l’effetto desiderato

Gli errori sono difficili da correggere: dovrai sottoporti a rimozione del tatuaggio laser o chimica per correggere eventuali errori

Gli stili di trucco cambiano nel tempo. Ad esempio, le sopracciglia folte e ben definite potrebbero non essere di moda tra 5 anni

Sicurezza

Il professionista dovrebbe lavorare in un ambiente pulito, sicuro e appropriato, con processi in atto per affrontare eventuali complicazioni.

La micropigmentazione medica richiede una formazione specifica, quindi controlla la formazione e le qualifiche del professionista. Inoltre, verifica con il tuo medico di famiglia che la micropigmentazione medica non interferisca con alcun trattamento pianificato.

Non prendere in considerazione il trucco permanente se sei incline a cicatrici cheloidi.

Consultazione

Dovresti avere una consulenza approfondita in anticipo per discutere l’aspetto che vorresti ottenere dal trucco permanente e per concordare il colore, la posizione e la forma. Scopri quale processo verrà seguito se qualcosa va storto durante la procedura.

Prenditi del tempo per pensare alla tua decisione.

Dovresti anche fare un patch test, per assicurarti di non essere allergico al pigmento.

Verrà applicata una crema anestetica locale per intorpidire la pelle. Il praticante disegnerà quindi sulla tua pelle usando una penna chirurgica.

Un ago sterile monouso verrà inserito sotto gli strati superiori della pelle per depositare i granuli pigmentati. Il pigmento è solitamente ossido di ferro, che ha meno probabilità di causare reazioni allergiche e sanguinamento.

La procedura richiede alcune ore per essere completata.

Di solito occorrono 2 applicazioni a distanza di 4-6 settimane l’una dall’altra e trattamenti di “manutenzione” o “ricarica” ​​dopo 1-3 anni, che avranno un costo aggiuntivo.

L’area può sentirsi pruriginosa o essere piuttosto secca mentre sta guarendo.

Inizialmente, il colore può apparire molto intenso. Ci vogliono circa 4 settimane prima che il colore sbiadisca nella sua tonalità permanente.

L’area circostante può essere arrossata e leggermente gonfia subito dopo il trattamento e (a seconda della procedura) per alcuni giorni dopo. Potrebbero esserci alcune macchie di sangue il primo giorno.

Dovrai evitare getti diretti dalla doccia o dall’ammollo nella vasca da bagno, poiché ciò potrebbe rimuovere il pigmento o aumentare il rischio di infezione. Dovrai anche evitare l’acqua clorata (come le piscine) e l’esposizione alla luce solare fino a quando l’area non sarà completamente guarita.

Possono essere necessarie circa 2 settimane per guarire completamente, dopodiché sarai in grado di seguire la tua solita routine e utilizzare i prodotti di bellezza




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *