beni rifugio

Beni Rifugio Oro e Criptovalute Quali Differenze

125

Beni rifugio in grado di proteggere il valore di un investimento non sono facili da trovare a prescindere dalle condizioni negative di mercato che si possono creare.
Per tutti il bene rifugio in assoluto è l’oro, in lingotti, monete o sotto forma di prodotto finanziario il prezioso metallo giallo è forse il solo asset a poter dare garanzia di stabilità di fronte alle forti crisi economiche che si verificano in modo sempre più ciclico.
Da sempre l’oro oltre ad essere in grado di difendere il valore di un investimento è anche visto come una sorta di moneta alternativa alle valute fiat.
Questo in quanto è uno dei beni rifugio tra i più facili da monetizzare visto che la richiesta rimane pressoché costante a prescindere del prezzo del momento.
Una richiesta che in parte viene soddisfatta con politiche di riciclo dell’oro usato anche attraverso attività come questo compro oro di Firenze.
La domanda del prezioso metallo giallo supera in modo costante l’offerta in quanto si tratta comunque di un bene raro e allo stesso tempo apprezzato senza eguali come riserva di valore.
Gli stessi governi custodiscono gelosamente riserve auree che sono solite non vendere a meno di gravi motivazioni economiche o politiche.
Negli ultimi anni si è andato affermandosi il fenomeno delle criptovalute che in alcuni casi hanno anche permesso di ottenere guadagni impensabili rispetto agli asset tradizionali.
Soprattutto coloro che hanno creduto nelle criptovalute, quando queste ancora venivano viste con molta diffidenza, hanno realizzato plusvalenze inimmaginabili.
Questo successo ha spinto alcuni investitori e analisti a tracciare un parallelo tra oro e criptovalute, spingendosi in alcuni casi a denominarle il nuovo oro digitale.
Nonostante ciò da una analisi seria delle similitudini tra oro e criptovalute è evidente che si tratta di due asset totalmente differenti se non contrapposti.
Le criptovalute possano essere annoverate tra gli investimenti ad alto rischio in grado di poter permettere potenziali plusvalenze impossibili da ottenere con un asset stabile e sicuro come il prezioso metallo giallo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *