BONUS FIGLI 2019

Bonus Bebè 2019

231

Ormai sempre più incentivi vengono adottati per agevolare la nascita di nuovi bambini. Si tratta di bonus aggiuntivi erogati dall’INPS in forma di denaro, destinati ai neogenitori che non raggiungono una certa soglia di reddito. Il più celebre è sicuramente il Bonus Bebè, che si rinnova ogni anno e può subire delle modifiche. Di seguito conosceremo le modalità attuali di rilascio del Bonus, e scopriremo inoltre cosà accadrà per il Bonus Bebè 2019.

Le attuali condizioni del Bonus Bebè nel 2018

Le attuali condizioni perché si possa richiedere il Bonus Bebè nel 2018 prevedono la cifra di 80 euro al mese per ogni famiglia che si trova al di sotto i 25.000 euro di reddito annuale. Si può ricevere dal momento della nascita del neonato sino al compimento del terzo anno di vita. Questo incentivo è valido sia per i neogenitori naturali, sia per quelli che hanno deciso di adottare. È importante chiarire che il genitore, per ricevere la cifra del Bonus, dovrà necessariamente vivere con il bambino ed essere la persona che si prende cura di lui economicamente. Nel momento in cui il genitore possiede i requisiti richiesti per ricevere l’assegno, ma non può presentare domanda, perché minorenne o incapace, la suddetta dovrà essere compilata e consegnata dal suo legale.



Come cambierà il Bonus Bebè nel 2019

Nel 2019, per il Bonus Bebè sono in programma dei sostanziali cambiamenti. Prima di tutto, a subire una mutazione sarà la cifra. Infatti, per chi avrà un bambino nel 2019 e possiede il reddito inferiore ai 25.000 euro, non ci sarà più un assegno da 80 euro ma da 40. Il motivo però è presto spiegato, ed è che si vuole agevolare ancor più le famiglie meno fortunate. Perciò saranno 40 euro mensili, ma se il reddito dovesse essere inferiore ai 7.000 euro annui, allora l’INPS dovrà erogare il doppio della cifra attuale: 160€. Un ulteriore modifica sarà apportata anche alla durata del Bonus Bebè. Se attualmente deve essere rilasciato sino a che il bambino non ha tre anni, nel 2019 l’assegno potrà essere richiesto solo fino alla conclusione del primo anno di età.

Come fare domanda

Tutti gli altri aspetti che nel 2018 sono stati validi per il Bonus Bebè, lo saranno allo stesso modo anche nel 2019. Fare domanda per l’assegno di nascita è molto semplice e si può effettuare ad uno degli sportelli INPS in sede, oppure direttamente online. Precisiamo intanto che per riceverlo, ovviamente si dovrà avere la cittadinanza italiana, anche nel caso di famiglia straniera. Per inviare la domanda online, bisognerà accedere al sito INPS e poi cliccare sulla voce “Servizi online”. A questo punto apparirà la schermata d’accesso, dove si dovrà inserire il nome utente ed il PIN dispositivo. Seguire poi la sezione “domande di prestazione a sostegno del reddito”, e successivamente “Assegno di natalità”. Dalla voce “Bonus Bebè” si potrà quindi scaricare il modulo per la richiesta. Una volta compilato, sarà necessario inviarlo alla casella di posta suggerita dall’INPS in basso, oppure si potrà stampare e consegnare a mano ad uno degli sportelli dell’ufficio.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *