Casa accessibile per disabili

Casa accessibile per disabili: come dev’essere

91

Se in casa è presente una persona disabile, è importante che gli ambienti siano accessibili, privi di pericoli e che facilitino i movimenti grazie alla presenza di ausili specifici.

Per questo motivo è importante progettare una casa accessibile, capace di integrare il disabile o l’anziano con difficoltà motorie, nell’ambiente e rendergli la vita più semplice.

L’accessibilità

Iniziamo dalla base: l’accessibilità. Bisogna progettare porte d’ingresso alte e larghe, se possibile, totale assenza di scale. Gli ambienti devono essere spaziosi e lasciare libertà di movimento, soprattutto se in sedia a rotelle.

È possibile avere spazi aperti utilizzando dei complementi di arredo specifici, ovvero, dotazioni e ausili progettati per le esigenze delle persone con difficoltà motorie o sensoriali.

Inoltre, potrebbe essere utile sfruttare la domotica per gestire alcuni elettrodomestici tramite lo smartphone, la voce e i gesti, restando seduti.

Gli ambienti della casa

Le stanze della casa devono essere organizzate in modo da limitare al minimo il pericolo di incidenti o l’impedimento dei movimenti. Se il disabile è in sedia a rotelle, bisognerà sempre tener conto anche dello spazio necessario per consentire la rotazione della stessa. Bisogna poi implementare degli ausili all’interno dei vari ambienti, per consentire alla persona di godersi momenti di relax in totale sicurezza.

Cucina, salotto e camera da letto

L’arredo della cucina deve essere posizionato in modo da lasciare libero il passaggio al centro della stanza e consentire, a chi è sulla sedia a rotelle, di muoversi agevolmente.

Bisogna installare dei maniglioni di appoggio in vari punti, in modo da permettere alla persona in carrozzina di sollevarsi con minor sforzo, oppure, a chi utilizza un deambulatore, di trovare ulteriore sostegno nei movimenti.

I maniglioni vanno previsti in tutte le stanze della casa, compreso il salotto. Un ambiente in cui solitamente ci si rilassa, guardando la tv. A tal proposito una poltrona alzapersona può facilitare la vita al disabile e anche a chi lo assiste. Infatti, questa tipologia di poltrona, grazie a dei comandi specifici posti su un telecomando, si solleva e si abbassa, limitando al minimo lo sforzo della persona che vuole sedersi e alzarsi.

Anche per la camera da letto, valgono gli accorgimenti relativi all’arredo essenziale, agli spazi lasciati liberi e alla presenza di barre di appoggio, posti ai lati del letto, per consentire al disabile di sollevarsi senza fatica.

Bagno

Il bagno è una stanza molto importante all’interno della casa, perché quella dedicata all’igiene personale. Per permettere al disabile di accedervi in sicurezza bisogna lasciare al centro dell’ambiente lo spazio sufficiente per consentire le manovre in sedia a rotelle.

Utilizzare sanitari sospesi, il cui ingombro è limitato. Molti utili i sollevatori WC da installare sul water e il bidet, che aiutano la persona ad alzarsi senza fare sforzo sulle gambe. I modelli elettrici sono quelli che meglio offrono supporto e aiuto.

Inoltre, bisogna installare una vasca con sportello, oppure, un box doccia con piatto a filo pavimento. Utilizzare un pavimento antisdrucciolevole e prevedere aperture dedicate, maniglioni corrimano e campanello di sicurezza, dove necessario.

Se vuoi saperne di più e acquistare ausili per anziani e disabili Made in Italy, puoi visionare le soluzioni di Ausili per la Casa.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *