sigaretta elettronica svapo

Come scegliere la sigaretta elettronica per iniziare a svapare

42

Se è la prima volta che ti avvicini al mondo della sigaretta elettronica, scegliere il modello di e-cig adatto per soddisfare le tue esigenze, potrebbe risultarti difficile.

Per poterti orientare sui migliori prodotti hai bisogno di conoscere alcune informazioni di base. Tuttavia, se sei uno svapatore inesperto, ti consigliamo di iniziare preferendo uno starter kit che comprende tutti gli accessori che occorrono e anche alcuni liquidi.

Per maggiori informazioni e per scoprire le migliori e-cig per fascia di prezzo è possibile vedere il blog di sigaretta elettronica migliore.

In linea di massima, iniziare a svapare con modelli molto accessoriati e ricchi di funzionalità, non è la soluzione migliore per chi si appresta per la prima volta a usare la sigaretta elettronica. Questo perché potrebbero verificarsi problemi dovuti all’inesperienza in grado di compromettere l’esperienza dello svapo, anche con conseguenze negative sulla salute.

Vediamo quali sono le considerazioni da cui partire per acquistare la tua prima sigaretta elettronica.

Quale e-cig e liquido scegliere

Iniziamo col darti qualche informazione fondamentale che possa aiutarti a orientarti meglio. Per prima cosa, a differenza della sigaretta tradizionale, quella elettronica non si fuma, non produce fumo, non contiene tabacco e non avviene nessuna combustione.

La sigaretta elettronica produce vapore surriscaldando o vaporizzando del liquido, tramite una resistenza elettrica alimentata con una batteria ricaricabile.

Altro componente fondamentale sono i liquidi da inalazione, cioè, la sostanza liquida che viene aspirata tramite vapore. In commercio si trovano i liquidi pronti, ideali per i neo svapatori, non ancora pratici nella preparazione delle miscele. Solitamente questi liquidi sono composti da: glicerolo vegetale per creare il vapore; glicole propilenico per amalgamare tutti i componenti, l’aroma e la nicotina.

Quantità di nicotina da svapare

La concentrazione di nicotina all’interno della sigaretta elettronica è un altro aspetto da valutare con cura. Quanta nicotina assumere se fumavi un pacchetto al giorno di sigarette? Se ti stai facendo questa domanda, devi sapere che non è possibile dare una risposta unica. Svapare e fumare sono esperienze soggettive.

Infatti, anche se una prima indicazione può dartela il tipo di pacchetto di sigarette tradizionali che fumi, il grado di nicotina dipenderà anche dal modello di e-cig che scegli e di come lo utilizzerai.

In media, una sigaretta tradizionale ha una durata di circa dodici tiri, mentre una elettronica ne ha molti di più, è quindi probabile che sceglierai autonomamente quando fermarti.

Per trovare la quantità di nicotina adatta a te, dovrai fare delle prove, aumentare o diminuirne la concentrazione a tuo piacere. Solo in questo modo, riuscirai a trovare la dose giusta.

Ricorda che puoi scegliere la sigaretta elettronica osservando alcune caratteristiche, quelle che riteniamo fondamentali sono: la praticità e facilità di utilizzo, perché la tua e-cig deve essere pronta all’uso immediato senza difficoltà; la resa aromatica, in quanto dovrà esaltare gli aromi dei liquidi che scegli di svapare; la durata della batteria.

Quest’ultima deve avere una buona resa, alcuni prodotti scadenti hanno una batteria che garantisce pochissima durata, col rischio di ritrovarti una giornata fuori e non avere l’autonomia necessaria per poterla utilizzare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *