Dirette streaming sui social aziendali: consigli pratici per una strategia efficace

313

L’utilizzo dello streaming per la diffusione di contenuti ha avuto una metamorfosi ed è passato da elemento di novità a elemento fondamentale a causa dell’attuale situazione sanitaria. Numerosi eventi, una volta tipicamente di incontro diretto, si sono trasformati in eventi digitali, anche gli expo si sono evoluti in open day virtuali.
Oltre naturalmente allo streaming su YouTube, i principali canali social, tra cui Facebook, Linkedin, Twitter e Instagram hanno integrato la funzione dei video-live sulle loro piattaforme e di conseguenza le grandi aziende hanno modificato le proprie strategie comunicative.

Nel 2018 risultano spesi circa 90 miliardi di dollari per la divulgazione di video, per la maggior parte destinata al marketing attraverso i social (Rapporto Forrester). Secondo delle proiezioni la spesa entro il 2023 salirà a 150 miliardi.

Live streaming e social media aziendali : una curva in aumento

Grazie all’uso dei live streaming i contenuti  in diretta diventano più accattivanti e ciò permette anche la crescita del posizionamento sia interno alle piattaforme che esterno ma anche sui motori di ricerca. L’impatto dei video sul web è tale che Facebook ha previsto un aggiornamento per la classificazione dei video che si basa su 3 elementi:

  • intenzione e lealtà
  • numero delle visualizzazioni e durata dei filmati
  • originalità.

I video aziendali e a maggior ragione la diretta video su Facebook aggiungono valore ai post. Quasi il 47% dei consumatori in tutto il mondo ha incrementato la propria fruizione di video corporate e istituzionali trasmessi in diretta streaming. Il numero di visualizzazioni dei video in live streaming sono destinate ad aumentare. Da una ricerca effettuata dalla Cisco emerge che nel 2022 l’82% del traffico internet sarà rappresentato da video, contenuti on-demand e streaming.

Consigli per iniziare la produzione di contenuti per i sui social in streaming

Riuscire a mantenere un discreta presenza sui social non è semplice. L’offerta di piattaforme social è tale da rendere difficile la scelta di una unica su cui porre la propria attenzione; per questo motivo le maggiori organizzazioni dedicano lo stesso tempo e le medesime risorse su diverse piattaforme. Non è, infatti, necessario prediligere una soluzione rispetto ad un’altra.
La prima cosa da fare è quella di creare un evento aziendale unico aperto su diverse piattaforme. In queste situazioni è importante prevedere la presenza di una persona che si occupi della gestione delle chat collegate all’evento.
La scelta della piattaforma è determinata dal target a cui ci si vuole rivolgere. Linkedin è frequentata da utenti diversi da Facebook, a sua volta diverso da quello di Youtube.

Attuare una diversificazione è un ottimo metodo per raggiungere il pubblico dei diversi canali. Per fare questo è preferibile utilizzare sistemi che permettono di arrivare contemporaneamente alle diverse piattaforme. Uno strumento di questo tipo è Simulcast di Vimeo.

Senza contare che i contenuti aziendali trasmessi in diretta streaming acquistano valore anche dopo l’evento, per la fruizione on demand

Diretta streaming e comunicazioni bidirezionali

Le comunicazioni nei social dovrebbero essere bidirezionali: nel corso delle dirette streaming è fondamentale interagire con i partecipanti rispondendo ai quesiti e ai commenti. È proprio l’interazione diretta ad arricchire le trasmissioni in live streaming, anche come strumento di reclutamento di nuovi partecipanti.
È importante prevedere l’inserimento di un moderatore con la mansione di filtrare i commenti evidenziando i più interessanti.
L’interattività è uno dei criteri di classificazione di Facebook e aumenta il numero di condivisioni dei post. E’ da valutare con positiva attenzione la possibilità di realizzare contenuti aziendali destinati ad essere trasmessi attraverso una diretta streaming interattiva  con più soggetti collegati tra loro

Ingresso degli spettatori e durata dello streaming

Molti spettatori si collegano alla diretta streaming ad evento iniziato, per questo è necessario fare brevi riassunti di quanto detto fino a quel momento anche attraverso l’utilizzo della grafica. Maggiore sarà la durata della diretta maggiore sarà il numero di spettatori che si collegheranno ad evento iniziato, anche grazie alla condivisione dei commenti.
La durata consigliata potrebbe essere di 30-45 minuti di diretta più 15 minuti per l’interazione domande-risposte.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY
www.giuseppegalliano.it