Il bambù può sostituire il legno per qualsiasi applicazione

Il bambù può sostituire il legno per qualsiasi applicazione

93

Il bambù può sostituire il legno in quasi tutte le applicazioni. Oggi ci sono migliaia di prodotti in bambù che sostituiscono completamente il legno, che vanno da prodotti di carta e cellulosa, pavimenti, strumenti musicali, mobili, materiali da costruzione e così via. Inoltre, le fibre di bambù sono molto più resistenti delle fibre di legno e hanno meno probabilità di deformarsi a causa delle mutevoli condizioni atmosferiche.

Il bambù è un’ottima alternativa al legno tradizionale poiché si sviluppa rapidamente in una fibra dura simile al legno. Gli steli di bambù raggiungono la maturità a 2-5 anni contro i 10-20 anni per la maggior parte dei legni teneri. Praticamente ogni parte della pianta di bambù può essere utilizzata per realizzare una varietà di prodotti come gli orologi sostenibili. Le proprietà di durezza e resistenza del bambù variano e dipendono in gran parte dalla specie, dall’origine e dal tipo di lavorazione. Alcuni bambù sono estremamente “duri” e sono stati paragonati alla quercia e all’acero.

Ogni anno, 30 milioni di ettari di foreste vengono persi a causa della deforestazione mondiale. Come sostituto versatile del legno duro, il bambù offre l’opportunità di ridurre drasticamente questa cifra e di proteggere le foreste tropicali in via di estinzione. Il fatto che il bambù ricresca dopo il raccolto senza la necessità di ripiantare è un enorme vantaggio. In combinazione con la capacità di creare prodotti resistenti, belli e durevoli che possono essere riciclati come agglomerati o come fonte di energia verde, rende il bambù una risorsa rinnovabile essenziale.

Senza alcun trattamento protettivo, la maggior parte delle specie di bambù ha una durata naturale media inferiore a 2 anni. Conservato al coperto, il bambù non trattato può durare 4-7 anni.

Queste variazioni nella durabilità del bambù dipendono fortemente dalla specie, dalla lunghezza del culmo, dallo spessore del muro, ma anche, e altrettanto importante, dal momento della raccolta.

La parte inferiore del culmo di bambù è considerata più resistente, mentre la parte interna morbida del muro si deteriora più velocemente della parte più dura esterna. Questo è legato alla natura anatomica e chimica delle cellule legnose. Sebbene alcune delle caratteristiche del bambù assomiglino a quelle del legno, le sue caratteristiche di crescita e la sua microstruttura sono diverse. A differenza delle varietà di legno come il teak, la struttura del bambù è priva di depositi tossici.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *