Investigatore assicurativo: chi è e cosa fa?

68

Tutti quanti conosciamo la figura dell’investigatore privato e del suo compito di scoprire infedeltà coniugali ed eventuali frodi industriali.

Allo stesso tempo, però, dovete sapere che sempre più spesso le compagnie assicurative si avvalgono del lavoro di investigatori privati, al fine di contrastare l’allarmante fenomeno delle frodi assicurative R.C. Auto.

Cosa fa l’investigatore assicurativo

L’investigatore assicurativo riceve l’incarico da parte della compagnia di assicurazioni di attestare la veridicità di un evento, di una dichiarazione, del contenuto di un verbale o di un referto ospedaliero, dell’entità dei danni e delle eventuali lesioni.

Una volta in possesso degli elementi essenziali di una pratica di un sinistro già aperto presso l’assicurazione, l’investigatore si occupa di rintracciare personalmente i vari soggetti coinvolti, al fine di ottenere una dichiarazione di quanto accaduto.

Si occupa di fare un sopralluogo dove è avvenuto l’incidente sulla base delle informazioni fornite dalle parti, in modo tale da verificarne la reale dinamica ed effettuare delle foto ad hoc.

Per finire, quando disponibile, verifica la documentazione redatta dalla Pubblica Autorità e quella clinica, in particolar modo il referto di primo soccorso presso la Direzione Sanitaria Ospedaliera.

Una volta raccolta tutta la documentazione, l’investigatore assicurativo si occupa di valutare la conformità delle dichiarazioni fornite dal danneggiato a quelle dell’assicurato, alla documentazione sanitaria, ai verbali e ovviamente alla compatibilità delle lesioni.

Nella relazione tecnica da consegnare alla Compagnia Assicuratrice, l’investigatore esprime un giudizio di conformità o meno di tutta la documentazione in suo possesso. Nel caso in cui riscontri una difformità delle dichiarazioni, allora l’investigatore ha il delicato compito di chiedere al danneggiato una rinuncia alla richiesta di risarcimento danni.

Il problema delle frodi assicurative nella r.c. Auto

La figura dell’investigatore assicurativo è nata per una vera e propria esigenza delle compagnie assicurative. Quest’ultime, da qualche anno, sono obbligate a trasmettere, con cadenza annuale all’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, una relazione contenente informazioni dettagliate circa le attività svolte per contrastare le frodi nell’ambito delle assicurazioni r.c. Auto.

Ebbene, onde contrastare tale fenomeno, le imprese di assicurazione si avvalgono sempre più frequentemente del lavoro di un investigatore assicurativo Avellino, che grazie al proprio lavoro, aiuta a scoprire eventuali casi di frode.

In questo modo le imprese assicurative non liquidano danni che andrebbero a gravare inevitabilmente su tutti gli assicurati.

Nel corso degli ultimi anni, infatti, le richieste di risarcimento danni sono aumentate a dismisura, proprio per questo motivo le compagnie di assicurazione e riassicurazione, prima di risarcire un danno, decidono di esternalizzare le operazioni di “accertamento” grazie alla figura dell’investigatore privato con abilitazione alle indagini private in ambito assicurativo.

Si tratta, infatti, dell’unica figura professionale, eccetto ovviamente le Forze di Polizia, al momento esistente in Italia preposta a questo tipo di attività finalizzata far emergere elementi utili a far definire falsa una richiesta di risarcimento danni.

È una vera e propria attività investigativa, a cui il professionista abbina delle nozioni tecniche grazie alle quali poter valutare l’attendibilità o meno delle dinamiche dei sinistri stradali e la compatibilità dei danni richiesti. A tutto ciò si affianca una profonda conoscenza del codice della strada e del codice delle assicurazioni.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *