poltrona relax per guardare tv

Poltrona comoda per guardare la TV: guida alla scelta

88

Dopo una lunga giornata fatta di impegni e di corse continue, è bello potersi fermare e godersi qualche momento di relax, magari rilassandosi in poltrona a guardare la tv o a leggere un buon libro.

Sul mercato sono presenti decine di modelli di poltrone relax tra cui scegliere, in questo articolo cerchiamo di fornirti qualche indicazione per poter acquistare la poltrona che meglio soddisfa le tue esigenze.

Le poltrone elettriche sono probabilmente le più comode, in quanto dotate di alcune funzioni che facilitano i movimenti, e quindi, ideali anche per anziani e disabili (guarda alcuni modelli di poltrona motorizzata su questa pagina).

Una poltrona motorizzata può essere dotata di uno o più motori per gestire diversi movimenti verso l’alto e in orizzontale (Sistema alzapersona).

Inoltre, per via della sua meccanica più complessa ma molto affidabile, ha un costo maggiore rispetto ai modelli di poltrona tradizionali.

Una poltrona elettrica viene gestita tramite un telecomando, quando collegata alla corrente, caratteristica che ne migliora l’esperienza d’uso.

Vediamo alcune caratteristiche che bisogna valutare per scegliere la poltrona relax adatta.

Dimensioni e imbottitura

Una poltrona confortevole ha una seduta comoda, larghezza e profondità sono importanti. Se si ha possibilità di provarla, la decisione è semplice, altrimenti, ci sono alcuni parametri numerici che aiutano a stabilire le dimensioni che meglio si adattano all’altezza di una persona.

Ad esempio, tra i 150 e i 165 cm, si consiglia una poltrona con seduta di circa 46 cm; tra i 165 e i 180 cm, una di 50 cm e, oltre i 180 cm, una di almeno 55 cm.

L’imbottitura non deve essere troppo dura, ma nemmeno troppo soffice. La gommapiuma è molto elastica e comoda; la piuma d’oca assicura morbidezza e il bultex è tra i materiali più resistenti.

Facile da pulire o con rivestimento sfoderabile

Un aspetto che non bisogna tralasciare, che si tratti di una poltrona motorizzata o una con sistema manuale, è la sua capacità di adattarsi all’arredamento della casa e ancora di più, la facilità con la quale pulirla.

In commercio si trovano poltrone sfoderabili, realizzate con fodere di diversi colori e tonalità. In alternativa, bisogna puntare a rivestimenti in pelle e similpelle, molto più semplici da pulire, basta un panno umido.

Ci sono poi altri tessuti come da valutare, ma il consiglio è di cercare sempre soluzioni che offrono traspirabilità e igiene, come quelli antibatterici.

Optional della poltrona

Quasi tutti i modelli di poltrona possono essere dotati di una serie di optional che assicurano maggiore comfort rispetto a quelli che ne sono privi.

Ad esempio, si può optare per una poltrona con vibromassaggiatore attivabile tramite un pulsante o un telecomando che permette anche di regolare il livello di vibrazione.

Oppure, scegliere una poltrona con poggiapiedi estraibili e ruote, utilissime per spostarla con facilità da una stanza all’altra.

Inoltre, per ottimizzare al massimo l’esperienza relax sulla poltrona, è possibile anche pensare di acquistare degli accessori esterni da aggiungere.

Molto utile può essere un tavolino su cui poggiare il telecomando della tv, lo smartphone o un libro, o dei cuscini  da posizionare sul poggiatesta, per ottenere maggiore comodità.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *