Sicurezza al volante: l’impegno congiunto di Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato

72

Le iniziative di Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato puntano a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della sicurezza al volante e a riconoscere l’impegno di chi ogni giorno lavora in strada per assistere e soccorrere chi ne ha bisogno.

Autostrade per l'Italia

“Eroi della Sicurezza”: l’ottava edizione dell’iniziativa di Autostrade per l’Italia

Un riconoscimento al coraggio, al valore professionale di chi quotidianamente opera soccorrendo chi si trova in difficoltà sulle strade italiane. “Eroi della sicurezza”, progetto di Autostrade per l’Italia, è giunto quest’anno all’ottava edizione, che si è svolta a maggio in concomitanza con il “Giro nel Giro”, altra iniziativa ideata e lanciata dalla società in occasione del Giro d’Italia, la più importante manifestazione ciclistica del Paese. Otto premiazioni quindi a margine di ogni tappa del “Giro nel Giro” e di altre quattro del Giro d’Italia: i riconoscimenti sono andati ad agenti della Polizia Stradale che insieme ad addetti alla viabilità di Autostrade per l’Italia si sono distinti in particolari attività di soccorso o effettuando interventi significativi durante il servizio. In alcuni casi arrivando anche a salvare vite. L’idea, oltre a riconoscerne il profondo senso del dovere e l’abnegazione, è anche di promuovere e farne conoscere ulteriormente impegno e professionalità.

Autostrade per l’Italia: la campagna “#seisicuro” con Polizia di Stato

La collaborazione tra Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato in ambito di sicurezza ha avuto un ulteriore sviluppo questa estate, in occasione dei grandi esodi. Insieme, le due realtà hanno dato vita a un’imponente campagna informativa, strutturata su più fronti. Innanzitutto attraverso la promozione di video istruttivi e ironici, interpretati dal comico Dario Vegassola e trasmessi dalle principali emittenti televisive e radiofoniche, hanno puntato a far riflettere gli automobilisti sui comportamenti scorretti e pericolosi che, secondo le più recenti statistiche, sono tra le principali cause di incidentalità: l’utilizzo improprio dello smartphone, eccesso di velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza, consumo di alcol e droghe al volante. Non solo: “#seisicuro” ha visto Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato dare vita a una vera e propria ‘carovana’ che ha percorso il Paese da fine luglio a inizio: agenti e personale Aspi hanno incontrato in 19 aree di servizio dislocate lungo la rete gli automobilisti per fornire loro una serie di servizi di caring: dall’assistenza sanitaria di primo livello – praticata dalla Croce Rossa – a informazioni del traffico in tempo reale, da notizie e consigli per una guida sicura alla distribuzione di materiale informativo viaggiare senza rischi. Adulti e bambini hanno inoltre potuto compilare un quiz digitale sulla guida sicura, per verificare il loro livello di consapevolezza. E in alcune aree è stato offerto gratuitamente un servizio di lavaggio dei cristalli e dei fanali, tra i primi requisiti per la sicurezza al volante.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *