telecamere spia

Telecamere spia, tecnologia per le investigazioni

89

Telecamere spia, evoluzione tecnologica

Negli anni, ed un po’ in tutti i settori, la tecnologia è andata a colmare quei gap ed ha semplificare la vita, professionale e non, in moltissimi settori.

Uno in particolare è sicuramente quello delle investigazioni private, dove le apparecchiature elettroniche, in moltissimi casi, sono andate addirittura a sostituire il lavoro fisico dell’investigatore privato.

Parliamo ad esempio dei GPS utilizzati per il pedinamento delle persone, questo sia nel caso di investigazioni private riguardanti il tradimento di moglie o marito, sia per il controllo di dipendenti in odore di tradimento aziendale.

Proprio così, le agenzie investigative con regolare licenza, sono autorizzate ad utilizzare sistemi di tracking come il GPS, installati sotto le autovetture, monitorando gli spostamenti della persona da remoto, magari poi arrivando di persona una volta che il veicolo risulta fermo o in fase di parcheggio.

Orologi spia e penne spia

Non solo GPS, difatti è di uso comune l’utilizzo di telecamere spia o microcamere, installate in molteplici tipologie di apparecchi elettrici o elettronici.

Facciamo l’esempio degli orologi spia oppure delle penne spia, per questo argomento specifico rimandiamo sito specializzato www.telecamerespia.net , curato, tra l’altro, da un ex dipendente di agenzia investigativa.

Non tutti sanno, infatti, che registrare una conversazione tramite un apparecchio occultato e posizionato su noi stessi, ad esempio in tasca, oppure in una penna, è assolutamente consentito dalla legge ed è utilizzabile in caso di contenzioso di fronte ad un giudice.

C’è solo da stare attenti all’utilizzo di tali registrazioni, ed è bene specificare due importanti aspetti di cui tener conto.

Il primo è che il registratore deve essere posizionato in modo che si registrino le conversazioni che sarebbe potute essere ascoltate con le nostre orecchie, cioè per eventuale disattenzione di chi parla. Diversamente, cioè lasciando per esempio un registratore nascosto sotto una scrivania, lasciandolo registrare anche in nostra assenza, si compie un illecito, in quanto stiamo facendo spionaggio.

Il secondo è che i contenuti della registrazione non possono essere resi pubblici per la privacy, per fare un esempio, non possono essere postati sui social network, sarebbe un illecito. Possono essere utilizzati solo per fargli ascoltare ad un giudice in sede giudiziaria, così da dimostrare le nostre ragioni.

Ovviamente non finiscono qui le tecnologie che ci vengono in aiuto per tutelare la nostra persona ed il nostro patrimonio, ma sicuramente le registrazioni audio/video sono le più utilizzate, anche per la loro semplicità di utilizzo e la reperibilità, anche a basso costo, della tecnologia necessaria.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *