Video promozionali in lingue diverse – sottotitoli si o no ?

273

Questo tema interessa da tempo gli addetti ai lavori, tanto quanto la questione cosa si meglio tra usare un PC o u MAC. Nel lontano 1940 Michelangelo Antonioni propose un sondaggio per decidere cosa fosse più utile tra sottotitoli e doppiaggio.

Nelle prossime righe tratteremo il tema dei video aziendali proposti in diverse lingue; un’ argomento che sicuramente interessa coloro che stanno valutando come promuovere la propria azienda all’interno di un mercato globale.

Aspetti positivi dei video multilingua con più voci

Abbandonando la discussione in ambito cinematografico, nel quale una parte preferisce la lingua originale ad ogni costo, in ambito di video produzioni aziendali la situazione è diversa. Infatti nella maggior parte dei video promozionali l’ utilizzo dei sottotitoli va a distrarre lo spettatore dalle immagini. Queste sono tutte case da considerare, anche e soprattutto in quei video tutorial impiegati a titolo promozionale

Per verificare basta provare a seguire un film, dalla piattaforma Netflix, in lingua originale, magari un lingua completamente sconosciuta, attivando i sottotitoli. Dal sondaggio effettuato da Netflix risulta che l’84% degli intervistati preferisce guardare la versione doppiata dei film.

Il video dotato di una voce guida risulta essere un valore aumentandone la fruibilità e avvicinando in modo significativo l’utente. Questo si traduce in una maggiore aderenza al messaggio. E’ un sistema fruibile anche e soprattutto nel canale YouTube dell’azienda, non tanto per le dirette ovviamente, ma per i video on demand

Criticità nella realizzazione del video promozionale in più lingue

Le criticità sono numerose. Si parte dal costo di traduzione e doppiaggio, per poi seguire con il montaggio che deve essere specifico per ogni lingua.

In definitiva non basta sostituire la traccia audio ma è necessario provvedere ad un adattamento dei video e dei supporti grafici.

Interviste e oversound

Nel caso di interviste con inquadrature sul soggetto intervistato sarebbe utile ricorrere alla tecnica della sovrapposizione del parlato, oversound.

L’operazione richiede cura e professionalità perché serve la stabilizzazione del volume della musica e dei suoni, inserimento dell’audio tradotto e livello dell’audio originale in sottofondo.

In campo cinematografico questa tecnica non risulta ottimale ma lo è nel settore industriale.

video aziendali

Insidie della traduzione

Date le particolari insidie nascoste dietro le traduzioni è fondamentale che committente e traduttore lavorino in sinergia.

Il traduttore è responsabile della correttezza lessico-grammaticale dei contenuti mentre il committente è responsabile dell’esattezza dei contenuti, dei termini tecnici, specifici e peculiari del settore di riferimento.

Per un risultato soddisfacente non è possibile ricorrere a strumenti di traduzione automatica.

Vantaggi della localizzazione dei video promozionale

Lo scopo principale del video di promozione aziendale è quello di vendere, presentare i vantaggi del prodotto, mostrare gli aspetti tecnici ed economici.

L’inglese è la lingua commerciale riconosciuta a livello globale, nonostante questo proporre materiali e supporti promozionali in lingua autoctona è universalmente molto apprezzato, in quanto gesto di considerazione e rispetto.

Tutto questo si traduce con vantaggi relativi al processo di vendita. Alcuni esempi di paesi nei quali l’utilizzo della lingua locale è estremamente importante sono: Cina, paesi arabi e Russia.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY
www.giuseppegalliano.it




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *