polizza dentistica

Polizza dentistica, come scegliere

225

Curarsi i denti è diventato un lusso? è sì purtroppo è una realtà, triste ma lo è.

Molti Italiani sembra rinviino il più possibile interventi presso il dentista proprio perché richiede degli esborsi notevoli e le difficoltà sono sempre maggiori.

Le motivazioni per cui nascono le necessità di rivolgersi al proprio dentista sono innumerevoli e spesso, ma non sempre, i relativi costi possono essere totalmente o parzialmente recuperati tramite polizze assicurative apposite.

Ma non tutte le polizze dentistiche coprono la vasta gamma di interventi che, purtroppo, ci troviamo a dover effettuare nella nostra bocca.

Prestazioni dentistiche gratuite

Partiamo col dire che in determinati casi le prestazioni odontoiatriche sono gratuite e prestate dal servizio sanitario nazionale, i casi sono i seguenti:

  • Ragazzi in età evolutiva, e cioè tra gli 0 ed i 14 anni
  • Categorie soggette a particolari tipi di vulnerabilità, e in questa categoria rientrano la vulnerabilità sociale, quindi parliamo di svantaggio sociale ed economico, e la vulnerabilità sanitaria, ovvero problemi gravi e particolari di salute.

Negli altri casi è sempre bene valutare una polizza dentistica adeguata e calibrata in base alle propri capacità di pagamento del premio ed ovviamente al nostro stato di salute. E’ un vasto campo quello delle polizze in oggetto, per questo è bene sapere e valutare quali sono le spese dentistiche rimborsabili e quali no, per poter avere un quadro quanto più chiaro possibile e scegliere la tranquillità.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *