Come vendere Integratori Alimentari Online

246

Si possono vendere gli integratori alimentari online? È una ricerca che viene fatta sempre più spesso sui motori di ricerca. Giovani start-up, proprietari di siti e-commerce, commercianti sulle piattaforme di vendita online che cercano di capire se il loro business sia legale o meno.

Di certo è che il mercato degli integratori alimentari è in forte crescita e gli italiani ne fanno un grande uso. Vendere integratori alimentari online è fattibile, si può ed è legale, basta che gli integratori abbiano rispettato le norme che li disciplinano, dalla produzione alla vendita.

È importante che tutte le aziende che vogliono vendere alimenti online, siano al corrente su come avviare la pratica di vendita e su come i consumatori finali debbano essere informati.

Molte ricerche effettuate sui motori di ricerca sono effettuate da piccole aziende che vendono su internet e che vogliono incrementare il loro introito pensando di poter vendere tranquillamente anche integratori alimentari senza alcun problema.

Ma come si vendono gli integratori in Italia?

All’interno dell’Unione Europea la commercializzazione degli integratori alimentari è soggetta alle disposizioni nazionali previste da ciascuno degli Stati membri.

In Italia gli integratori alimentari possono essere messi in vendita solamente dopo che l’operatore del settore alimentare, responsabile dell’integratore, abbia notificato al Ministero della Salute il prodotto e contestualmente alla notifica. Questo avviene se l’integratore alimentare è stato prodotto all’interno dell’Unione europea. Se l’integratore viene prodotto da un Paese extra-UE, la vendita può avvenire solamente dopo novanta giorni dalla notifica effettuata presso il Ministero della Salute.

Dopo aver effettuato la notifica e aspettato i novanta giorni per i prodotti extra-UE, l’integratore alimentare può essere venduto attraverso i canali tradizionali, siti aziendali e piattaforme di commercio elettronico.

Come qualsiasi alimento, anche gli integratori alimentari possono riportare in etichetta le indicazioni nutrizionali e quelle salutistiche associate alle sostanze contenute e queste sono disciplinate da regolamenti europei.

La cosa importante a cui si deve pensare prima di poter vendere un integratore alimentare è quella di sincerarsi che all’interno non ci siano sostanze non ammesse. Ci sono alcune sostanze per cui non è stata adottata alcuna decisione a livello europeo per i loro claim e queste vengono disciplinate ancora da norme locali.

Per esempio, in Italia, per i botanicals, è possibile attualmente indicare gli effetti fisiologici che sono riportati nel decreto che contiene la lista delle piante che sono ammesse negli integratori alimentari.

Quindi prima di vendere integratori online, è meglio studiare la normativa o meglio ancora, affidarsi a società di consulenza regolatoria che abbia esperienza nel settore alimentare. Questo vi permetterà sicuramente di non incappare in multe e sequestri da parte delle Autorità competenti, gettando all’aria una gran parte del vostro investimento.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *