L’aperitivo perfetto in casa: idee e consigli

20

Stanco di certi locali e dei loro aperitivi a base di olive e patatine? Cerchi qualcosa di più ricercato per dare brio al pre-serata tra le mura domestiche? Sei nel posto giusto! Non serve essere né un barman né un cuoco per allietare i palati degli amici con qualche sfiziosità home-made: vediamo insieme come fare.

1) Mangiare

Per l’aperitivo può essere servito praticamente qualsiasi piatto, a patto che sia porzionato in quantità non eccessive: ci si può davvero sbizzarrire, cercando di variare il più possibile per la soddisfazione degli ospiti. Intramontabili sono crostini, bruschette e vol-au-vent, farciti nelle maniere più fantasiose; sfiziosi sono i taglieri di salumi e formaggi, gustosi e dal sapore intenso; immancabili sottoli e sottaceti, tranci di pizza, paninetti imbottiti e finger-food.

berkel affettatrice aperitivo bottega restauro

2) Bere

Vino, birra o cocktail: c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Accontentare i gusti di tutti gli invitati non è semplice ma, con un po’ d’ingegno, si possono organizzare serate a tema, modificando il menù in base alla bevanda prescelta. Non bisogna essere un bartender: rispettando le dosi e utilizzando materie prime di qualità si riuscirà a far felici tutti.

Per quanto riguarda i vini, la scelta può ricadere su spumanti (Prosecco o Franciacorta), bianchi (Gewürztraminer, Greco di Tufo o Chardonnay) e rossi (Negramaro, Pinot Nero o Barbera). Le birre più adatte all’aperitivo sono, senza dubbio, le Pils bavaresi, le Belgian Blanche e le Pale Ale. Per non optare per il solito Spritz, si può scegliere un cocktail più originale, sia esso un Bloody Mary, un Moscow Mule o un Negroni.

3) Altri consigli utili

Come per tutte le preparazioni alimentari, scegliere prodotti di qualità è la miglior garanzia possibile per il successo del vostro aperitivo fatto in casa. La freschezza è il requisito fondamentale per mantenere inalterato il gusto delle pietanze.

Conservate le bevande, alcoliche (eccetto il vino rosso) e non, in frigorifero per renderle più piacevoli al palato; non dimenticate, inoltre, di tagliare i salumi con cura e sottilmente, magari utilizzando una Berkel, affettatrice storica e dal design accattivante.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *